Kairos Giovani Soci BCC Battipaglia e Montecorvino Rovella

Uno dei dolci più profumati e soffici della nostra tavola, nato dall’inventiva del maestro pasticciere Carmine Marzuillo, che vive  e lavora a Sorrento.  Medaglia d’onore nel 1978 quando presentò questo dolce ad un importante meeting sull’alta cucina a Formia, un dolce talmente apprezzato da essere diventato materia di studio per i maestri pasticcieri fino in Giappone. Dolce semplice per gli ingredienti che ruotano intorno l’oro della Costiera Amalfitana, ossia il Limone che a Sorrento, avendo terra e ambiente ideale, si esprime con tutte le sue qualità organolettiche e virtù nutrizionali.

Una Delizia al Limone è l’ideale per affrontare il fine settimana con la dolcezza e l’energia giusta, soprattutto con il caldo di questi giorni essendo un dolce da gustare freddo, sarà un vero sollievo per le papille anche più sofisticate.

Ma non tergiversiamo ecco la ricetta di Madame Bistrò che per la sua bravura ha partecipato con una vetrina personale a Expo Worldrecipes  con ben 19 ricette fantastiche, fra cui quella che stiamo condividendo.

3 Uova

260 grammi di Zucchero

30 grammi di Farina, tipo 00

70 grammi di Fecola di patate

1 cucchiaio da tè di Lievito per dolci

3 Buccia di limone

5 Tuorlo d’uovo

30 grammi di Amido di mais

260 millilitri di Latte intero

50 grammi di Burro

60 millilitri di Acqua

100 millilitri di Limoncello

500 grammi di Panna, fresca

  1. Procedimento per le 4 cupolette di pan di spagna: montate a neve tre albumi con 45 g di zucchero. Sbattete a parte i tre tuorli con il restante zucchero (45 g), la buccia grattugiata del limone e un pizzico di sale. Unite gli albumi al composto cremoso dei tuorli, amalgamate per bene e aggiungete poco alla volta, mescolando delicatamente la farina e la fecola setacciata e un cucchiaino di lievito per dolci. Imburrate e infarinate gli stampini a forma di cupoletta, riempite in parti uguali con il composto e infornate per 25/30 minuti a 150°. Per verificare la cottura fate sempre la prova stecchino. Quando le basi della delizia saranno pronte lasciatele raffreddare e mettete da parte.
  2. Per la crema al limone: lavate, grattugiate e premete un limone, mettete a macerare la scorza del limone nel succo per 20 minuti. Montate con le fruste le uova (2 tuorli), lo zucchero (60 g) e il succo di limone (60 ml), versate la crema in un pentolino e cuocete per circa 4/5 minuti a fiamma bassa. Lasciate raffreddare la crema al limone mettendo il pentolino in acqua fredda. Quando la crema sarà fredda versatela nel frullatore o nel mixer, così sarà bella liscia e senza grumi e unite il burro ammorbidito a temperatura ambiente.
  3. Per la crema pasticcera al limone: scaldate in un pentolino il latte (200 g), la panna (250 ml), le scorze di limone e portare a ebollizione. Spegnete il fuoco e lasciate in infusione per circa un’ora. Lavorate a crema i tre tuorli con lo zucchero (70 g), la maizena e il sale. Incorporare lentamente il latte filtrato e versate questo composto in un pentolino. Fatelo cuocere sul fuoco fino a raggiungere la temperatura di 80°.  Raffreddare la crema e conservarla poi in frigorifero. Unitela successivamente con la crema al limone per creare il ripieno della delizia.
  4. Per la bagna: versate lo zucchero (40 g), le scorze di limone e 60 ml di acqua in un pentolino, fate cuocere per 1 minuto. Lasciate raffreddare e versate il limoncello.
  5. Con l’aiuto di un sac à poche o di una siringa per dolci, farcire le basi di pan di spagna con le due creme che avete precedentemente mescolato.
  6. Con uno stecchino bucherellate le sfere di pan di spagna e bagnatele senza esagerare con lo sciroppo al limoncello.
  7. Per la glassa al limone: montate 250 g di panna e aggiungetela al restante composto delle due creme con cui avete farcito le delizie, mescolate delicatamente. Aggiungere il latte (60 ml) e lavorare il tutto sino a ottenere un composto liscio e omogeneo.
  8. Ricoprite le delizie con la glassa al limone un ciuffetto di panna, un po’ di scorza grattugiata di limone.

Note

Per questa ricetta potete utilizzare i limoni di Sorrento o lo sfusato di Amalfi, un limone, sempre Igp, dal sapore meno acido. Usate limoni biologici, non trattati, poiché utilizzerete anche la buccia.  Servite la delizia al limone ben fredda.
Ecco il link alla ricetta su Expo Worldrecipes

 

About the Author

Related Posts

La ricetta di questa settimana ha come protagonista un frutto pregiatissimo della nostra terra: il...

La ricetta di questo Venerdì è davvero sorprendente per semplicità e presentazione ma soprattutto...

Dopo una breve vacanza estiva, ritornano le ricette del venerdì con la rubrica KairòsInTavola...

'