Kairos Giovani Soci BCC Battipaglia e Montecorvino Rovella

Anche quest’anno, il 4 gennaio, si è tenuto presso la sala Soci della BCC di Battipaglia il consueto appuntamento che vede protagonisti i giovani del futuro: coloro che hanno ricevuto i premi scolastici per merito, ricompense che rappresentano da parte della Cassa Rurale ed Artigiana di Battipaglia e Montecorvino Rovella un segnale di stima per i traguardi ottenuti e di fiducia per i progetti futuri.

Abbiamo intervistato alcuni di loro per avere uno spaccato di quelli che sono i progetti di vita di coloro che hanno raggiunto degli obiettivi scolastici importanti, e anche per divulgare la passione e l’impegno di giovani realmente motivati a costruire con dedizione la propria vita futura così che facciano da monito ed esempio, ma soprattutto da sprono a tutti.

Carrafiello Enrico

Carrafiello Enrico

Enrico Carrafiello, figlio del socio Bruno Carrafiello è uno dei premiati. Enrico aveva già ricevuto il premio per la licenza superiore e ha conseguito a 23 anni la triennale in Ingegneria Elettronica e Tecnologie dell’Informazione presso l’Università Federico II di Napoli. Un ottimo risultato in tempi relativamente brevi che porta il giovane laureato a fare sempre meglio nel proseguire gli studi magistrali. Alla domanda come si vede da qui a quattro anni, Enrico risponde scherzando “disoccupato, ma comunque terminare la laurea magistrale e trovare un occupazione in Italia o all’Estero non fa differenza, considerando i tempi”. Con i soldi del premio, il giovane ingegnere pensa di farci un viaggio proprio all’estero, così, oltre che per diletto e per una crescita personale e culturale, questa esperienza può essere una finestra per capire meglio il mondo fuori dall’Italia in prospettiva di un lavoro futuro. Enrico sta valutando di diventare socio anche lui in quanto considera l’ambiente della nostra Cassa Rurale e in particolare Kairos “bello e stimolante”.

Premiati scuola superiore

Premiati scuola superiore

Lorenza, figlia del socio Luigi Lavorgna, ha ricevuto il premio nella sezione dei diplomati per aver conseguito il diploma presso il Liceo Scientifico “Enrico Medi” di Battipaglia con ottimi risultati. Per lei questo premio “è una grossa soddisfazione per chi si è impegnato costantemente per cinque anni. Mi fa venire la voglia di diventare socia anch’io – ha proseguito – per dare a mio figlio la possibilità di ricevere anch’egli questo premio dove fosse meritato, e nel frattempo parteciperei a Kairos: la trovo un’occasione di far nascere rapporti personali importanti e spunto di crescita e formazione, oltre che consolidamento della propria persona”. Tra quattro anni Lorenza si vede ancora alle prese con lo studio in quanto ha intrapreso la Facoltà di Medicina alla S.U.N. di Caserta. Anche lei al nostro invito a raccontare come avrebbe speso i soldi del premio, la sua risposta immediata è stata “un viaggio in Inghilterra”. In Inghilterra Lorenza c’è già stata ma vuole perfezionare il suo inglese perché consapevole dell’importanza che ha nella società odierna e futura.
Ci siamo confrontati anche con i più piccoli, che nonostante le diverse intenzioni sul come utilizzare la somma ricevuta, dettate ovviamente da un’età diversa, hanno manifestato una chiarezza di idee sui percorsi da intraprendere per realizzare il proprio futuro e di questo siamo molto fieri

Alessia Murolo

Alessia Murolo

Per la sezione della scuola media inferiore abbiamo ascoltato Alessia Murolo figlia della socia Antonella Rizzo che considera questo premio “una grossa soddisfazione soprattutto personale”, Francesca Sabia figlia del socio Donato Sabia, contentissima e orgogliosa perché ha in qualche modo seguito le orme delle sorelle prima di lei. Francesca è una curiosa, le piace scoprire sempre cose nuove e quindi studiare; ha già le idee chiare sulla strada da seguire per realizzare la sua vita: studiare per diventare professoressa di Italiano, Storia e Latino.

Francesca Sabia

Francesca Sabia

Anche Giovanni Citarella figlio del socio Edmondo Citarella ha già delle idee ben precise sul suo futuro nonostante la giovane età: studiare medicina e fare il dottore e con i soldi del premio, proprio come un uomo maturo dice di dover pensare bene in cosa investirli e per non sprecarli vorrebbe depositarli in banca.

La cosa che accomuna tutti i vincitori del premi scolastici 2014, oltre all’incoraggiamento e alla gratificazione innegabile, è la possibilità grazie ad essi di accrescere il proprio bagaglio culturale e di esperienze per una vita futura ricca di soddisfazioni.

About the Author

Related Posts

Battipaglia: Carton Service srl cerca addetti amministrativi con esperienza, laureati e con buona...

Battipaglia: Carton Service srl cerca addetti amministrativi con esperienza, laureati e con buona...

Battipaglia: Carton Service srl cerca addetti amministrativi con esperienza, laureati e con buona...

'